Saloni

Intermot Monaco

• 2004

• 2002

Milano

• 2007

• 2006

• 2005

• 2003

• 2001

Bike Expo Padova

• 2005

• 2004

• 2003

• 2002

Moto Salon

• 2005

• 2004

• 2003

- Paris Auto Moto Tuning Show 2002

- National Custom Show 2003

- Motorshow Bologna 2002

Eventi

- Aquile in Pista Imola 2009

- Porte Aperte 2008

Presentazione del Libro - Moto Guzzi Quando le moto hanno l'anima

• Presentazione

- Premio Anima Guzzista - Bicilindrica

- Il Guzzista dell'Anno

Manifestazione FFMC

• 2006

- Manifestazione "Moto di Protesta"

- Pista&Pasta 2008

La Sfida II

• I-2005

La Sfida

• I-2004

Trofeo Rosso

• 2004

• 2003

Concorso Fotografico

• 2008

• 2004

• I vincitori 2004

- Convegno corse anni '70

- Cena WOG a Mandello

- V8 alla Coupe Moto Legendes

Record Guzzi in USA

• Report

• Racconto del pilota

Il Giro delle Aquile

• Motogiro

• La 1° tappa

• Intervista a Antonio Idà

• Tappa Fr-Bn

Aquile in Strada

• Magione

• Varano

Competizioni

Anima Guzzista Cup

• 2009

Campionato Classiche Gr. 5 e UEM

• Trofeo Guzzi 2008 - Franciacorta

• Trofeo Guzzi 2008 - Magione

• 2008

• 2007

• 2006

• Magione 2005 2° gara

• Misano 2005

• Magione 2005

• Varano 2005

• Misano 2004

• Vallelunga 2001

• Intervista a Pietro Inagni

Trofeo Deccla Cartagena

• 14°- Gennaio 2008

• 13°- Settembre 2007

• 12°- Gennaio 2007

• 11°- Settembre 2006

• 10°- Gennaio 2006

• 9°- Settembre 2005

• 8°- Gennaio 2005

• 7°- Settembre 2004

• 6°- Gennaio 2004

• 5°- Settembre 2003

Campionato Italiano Supertwins

• 2008

• 2007

• 2006

• 2005

• Mandello Racing Team

• 2003

- Classic RR European Championship

- Daytona 2007

- Daytona 2006

- TT Assen 2006

- TT Assen 2005

- 100 Miglia 2006

Campionato Italiano Naked

• 2003

• 2002

- Bol D'Or Classic 2008

- Bol D'Or Classic 2004

- Mondiale Endurance Albacete 2004

Anima Guzzista

Paris Auto Moto Tuning Show

 

Le Bourget, 31 Marzo 2002

 

a cura di Goffredo Puccetti

 

 

E' la mia seconda visita al salone del Tuning, vale a dire delle preparazioni per auto e moto; L'anno scorso accompagnai Stefano e Claudio, rispettivamente Guzzista e Ducatista, entrambi appassionati preparatori partiti apposta da Milano; ma fu una mezza delusione: poche le moto e pochi gli stand che presentassero qualcosa di orginale mentre gli spazi e le attenzioni erano tutte rivolte al settore auto. Quest'anno, semplicemente guardando quante moto invadono il parcheggio, si intuisce che le cose sono cambiate. 

Ed effettivamente il numero degli stand dedicati alle moto e' piu' che raddoppiato, ai preparatori si sono affiancati alcuni stand di case ufficiali (in primis Yamaha e HD - bravi!) e all'esterno la pista dell'aeroporto di Le Bourget fa da cornice alle evoluzioni di stunt del calibro di Craig Jones, al suo debutto a Parigi.

 

All'ingresso del "Salon de la Moto d'exception", una Guzzi, naturalmente!

 

Appena entrato, salto a pie' pari la zona auto e mi fiondo tra le due ruote...Beh, che dire? Guzzi non ce ne erano, anche se considerando il tipo di evento e di pubblico, credo che la presenza di una Furia, ad esempio, avrebbe riscosso un emorme successo. La parte del leone comunque la fa sempre lei, la splendida ed eterna VMax. Venerata in Francia sin dal debutto, e' la regina indiscussa delle preparazioni. Vere e proprie opere d'arte su base VMax adornano gli stand dei preparatori piu' rinomati. Su tutti, Lazareth e Genetic Bike. 

 

Impressionante streetfighter Kavasaki. Notate gli scarichi integrati nel
codino: sublime.

 

Girando tra gli stand, mi ubriaco di ergal e carbonio; una streetfighter su base Kawasaki mi incanta. Bellissime anche due RSV e una Falco, sempre in versione stretfighter. Eccezionale una Ducati Monstro (come si chiama qui in Francia) allo stand Rizoma. Mi fermo a parlare con i ragazzi della Selleria STS, un laboratorio artigianale di Palaiseau che nel giro di pochi anni si e' fatto una reputazione nella realizzazione di selle su misura: prendi appuntamento e loro ti prendono tutte le misure (con tanto di impronta delle chiappe di pilota e passeggero) e nel giro di 48 ore hai la tua sella su misura. I prezzi partono da 200 Euro per le selle realizzate in materiali standard ma possono anche triplicarsi, ad esempio per una sella in alcantara con disegni o scritte cucite sopra. Il prossimo fine settimana credo proprio che gli faro' visita: la V11 non disdegnerebbe affatto una sella piu' comoda per pilota e passeggero. 

 

Notevole il posteriore di questa special. un'altra impressionante special vista da dietro. notevolissima questa veduta posteriore!!!

 

Scatto qualche foto ad alcune preparazioni davvero interessanti mentre, in assenza di Guzzi, gironzolo alla ricerca di qualcosa di altrettanto eccitante: una standista mi offre uno spunto degno di attenzione (vedi foto)...fino a che l'altoparlante annuncia che Craig Jones sta iniziando la sua performance. L'ho gia' visto in azione al Ramsey Sprint e non voglio perdermelo: parliamo di un tizio che fa dei burn out mentre impenna, che frena alzando il posteriore per decine di metri stando seduto sul manubrio, che fa surf sulla moto lanciata a non so quanto all'ora...Insomma un vero spettacolo. Purtroppo, arrivo tardi: la folla e' gia assiepata lungo le transenne e i migliori posti di osservazione sono gia' occupati. Le foto non renderanno giustizia dello spettacolo. Dopo Craig Jones due stunt francesi si divertono a cambiarsi i posti di pilota e passeggero, lanciati a cento all'ora, a mettersi sulla verticale sul serbatoio e altre a menita'. Non male!

 

Un...accenno di burnout: Craig Jones saluta la folla al suo debutto a Parigi Sullo sfondo del missile Ariane, i numeri degli stunts

 

All'uscita, scopro che la mia V11 costituisce per alcuni motards un elemento di interesse pari alle moto esposte negli stand; mi produco nelle risposte ormai di rito: "no, non e' una special...No, non sbatto con le ginocchia sui cilindri...No, la Guzzi non e' fallita". Un motard con gravissimi problemi di vista mi chiede se si tratta di una Ducati. Educatamente, indico col ditino la scritta sul serbatoio, sillabandogli il nome Moto Guzzi. Prima di partire faccio il giro lungo l'enorme parcheggio moto, vero e proprio 'salone nel salone': le moto di serie si contano sulle dita di una mano. Moltissime le jap: su tutte hornet e sv 650 che hanno ormai detronizzato la Fazer; e poi R1, R6, diversi gruppi di HD e Ducati. Cerco le Guzzi...E le trovo: Ahime', solo due. Una California III e una GT...Pochi ma buoni. 

 

G.


© Anima Guzzista