Manuali

- Uso e Manutenzione

- Officina e ricambi

Manutenzione

- Motorino d'avviamento

Trucchi

- Sprazzo

- Intermittenza

- Vacuometro

- Potenziometro

Ricambi

- Ricambisti

- Mercatino

Tecnica & Teoria

- Avancorsa

- Olio motore

- EPROM I parte

- EPROM II parte

- Il motore

- Le gomme

- I lubrificanti

- I carburanti

- Convertitore Sachs

- Verniciatura

- Centralina FaiDaTe

Come Sostituire il vecchio lampeggiatore per frecce a bimetallo

Innanzitutto bisogna precisare che la sostituzione del lampeggiatore si rende necessaria in quanto quello orignale ha dei grossi problemi di affidabilita' nonche' di precisione nel lampeggiare.

Bisogna procurarsi un lampeggiatore per frecce per auto da qualunque autoricambi, o meglio da un'autodemolizioni (risparmiare qualche soldino fa sempre piacere). Nel mio caso ho usato un lampeggiatore della SIPEA.

Dopodiche' bisogna procedere nella rimozione del vecchio lampeggiatore. Nel modello 850T3 e' situato dentro il fianchetto di destra, a destra del regolatore di tensione foto

Rimuovere il lampeggiatore dall'apposito alloggiamento in gomma facendo attenzione, nel caso la gomma sia vecchia, che non si spacchi nell'operazione.

Andiamo ora ad analizzare il nuovo lampeggiatore dalla parte dei contatti.

Vi sono 4 contatti contrassegnati rispettivamente con "+", "-", "P" ed infine "L". I piu' astuti avranno notato che in corrispondenza delle ultime due lettere sono presenti anche le lettere "R" e "C"; bene! non ho la piu' pallida idea di cosa vogliano dire e francamente non mi interessa molto.

Torniamo a noi, per far funzionare il nuovo lampeggiatore dovremo realizzare un pezzo di cavo con un faston da una parte ed un occhiello dall'altra per collegare il negativo del lampeggiatore ad un punto di massa sul telaio. La vite che blocca il supporto del lampeggiatore e' un'ottima scelta.

A questo punto non ci resta che montare il nuovo lampeggiatore all'interno del supporto in gomma (attenzione perche' essendo piu' grande faticheremo a farlo entrare) per poi rimontarlo sul telaio e collegare i due cavi gia' presenti ai terminali "+" e "L" del lampeggiatore ed il cavetto di massa che abbiamo appena realizzato sul terminale "-" come si vede dalla foto.

Attenzione!!, se dopo aver terminato il montaggio questi non ne vuole sapere di funzionare, provate ad invertire i due cavi sui terminali "+" ed "L" soprattutto se sulla vostra moto i colori sono diversi da quelli in foto

Il terminale "P" rimarra' scollegato. Tale terminale e' quello che va ad accendere la spia sul cruscotto dell'auto, e sulla nostra guzzi tali spie sono collegate in parallelo con le lampade degli indicatori di direzione.

Nota: Qualora volessimo modificare il cruscotto utilizzando una sola spia per entrambi gli indicatori di direzione, allora dovremo necessariamente usare il terminale "P" collegandolo con un filo alla spia sul cruscotto. L'altro terminale della spia andra' a massa.

Una chicca per i piu' smaliziati, se vi procurate anche un connettore di plastica specifico per collegare il lampeggiatore (sempre all'autodemolizione) potrete realizzare un bel connettore rapido come nella foto.

Realizzare questa piccola modifica costa poco piu' di niente, ma rende la nostra "vecchia" moto un po piu' al passo con i tempi!

Buon Lavoro!
Vincenzo Di Benedetto

 

Anima Guzzista